Fotografare l’emozione di un momento

“La fotografia di Manuela Creti sviluppa una narrativa, quasi diario, della dimensione urbana quotidiana, elevando la stessa narrativa a pretesto estetico figurativo che ci assicura nella sua reale evidenza un percorso che ci porta e ci inoltra in una conoscenza del dettaglio e di un itinerario che attraverso il dettaglio ci conduce verso un iperrealismo semplice, diretto quanto suggestivo.”

Così mi descrive Alessandro Rizzo, che fu il mio curatore all’inizio dell’attività da fotografa. A pensarci bene è proprio così, tutti i miei progetti nascono come storie fatte di copioni, scenografie di una visione quasi cinematografica che si profila in tutta la sua realizzazione fotografica.

Ho iniziato a fotografare per passione, e questa passione è diventata in poco tempo un vero e proprio lavoro, tanto che l’emozione che provo nel sentire il tanto atteso “click” traspare in tutte le mie foto.

Mi ritengo una grande osservatrice, e con un pizzico di sensibilità in più cerco di comprendere quello che ho davanti e lo catturo. La fotografia riveste un ruolo molto importante per me, essa rappresenta l’emozione che provo in quel determinato momento.

MANUELA CRETIPHOTOGRAPHER

“Una foto non si scatta, si crea.” Ansel Adams